sabato 13 aprile 2013

PRIMAVERA


Mani di nuvola
premono il respiro
e il passo ardito
ora si fa lento
è interrotto l'andare
da un incanto
improvviso
che avvinghia 
e frantuma la ragione.
L'aria dai tetti
semina germogli
che infiorano giardini
dentro al cuore
assorto
nell'ascolto
della voce che sale
dalla terra.
E un canto nuovo
dal sapore antico
magnifica il prodigio rinnovato
e ornato di colori
riaccende il suo sorriso
il prato.

- Giovanna Giordani


2 commenti:

  1. La primavera è uno stato d'animo. Esala da terre storiche ancestrali, quando l'uomo non aveva il computer né l'elettricità né le case in muratura, anche allora la terra fioriva e il nostro dna ha ricevuto e conservato questo bene. Non è romanticismo, ma realtà. Questa tua pudica poesia mi è molto piaciuta.

    RispondiElimina
  2. Grazie Mimma! Un caro abbraccio
    Gio

    RispondiElimina